offerte.cpsPromo.sales.giulietta
Mag 14, 2019
22 Views
Commenti disabilitati su Protezione civile: ribadita sinergia Anci-Regione
0 0

Protezione civile: ribadita sinergia Anci-Regione

Written by
TS trade ingrosso intimo calze e pignami per uomo donna e bambino in Calabria
{ "slotId": "", "unitType": "normal", "pubId": "pub-1321752045367161" }

Protezione civile: ribadita sinergia Anci-Regione

Il governo e la prevenzione del dissesto idrogeologico, del rischio sismico ed idraulico ma soprattutto dell’emergenze incendi che già incombe sull’imminente stagione estiva possono e debbono trovare nell’adeguata e puntuale informazione e sensibilizzazione destinata agli enti locali un alleato strategico. Un imperativo più che un obiettivo rispetto al quale è preziosa la sinergia tra la Regione Calabria, la Protezione Civile e la rete dei comuni calabresi aderenti all’ANCI. È stato, questo, un punto fermo, condiviso e sottolineato nei diversi interventi alla Commissione Urbanistica, Beni Comuni Territorio e Protezione Civile di ANCI CALABRIA riunitasi stamani (martedì 14 maggio) nella sala UOA della Protezione Civile, all’interno della Cittadella regionale, a Catanzaro. Presieduta da Giovanni Greco, Sindaco di Castrolibero, la Commissione è stata impreziosita, tra gli altri, dagli interventi del Dirigente Generale Domenico Pallaria e del Dirigente del Settore Urbanistica Francesco Tarsia i quali hanno colto l’occasione per esprimere “apprezzamento rispetto all’iniziativa ed al percorso virtuoso di sinergia intrapreso tra Anci e Regione Calabria su questioni e tematiche che – hanno scandito – esigono condivisione di contenuti, metodi, obiettivi e risorse. La pianificazione del territorio – è stato chiarito – non deve essere aritmetica e neppure quantitativa. A differenza del passato serve oggi una risposta che sia qualitativa, finalizzata anzi tutto ad evitare spopolamento dei territori interni ed a valorizzare destinazioni ed attività turistiche. I comuni vanno supportati ed aiutati nel percorso destinato ad attuare la pianificazione più efficace e nell’equilibrio migliore tra vincoli, indici, indirizzi normative, sostenibilità generale ed esigenze locali. Un metodo ed un obiettivo ai quali la collaborazione Anci-Regione – è stato confermato in tutti gli interventi – potrà contribuire in modo importante, contribuendo a fornire ai comuni, anche per ciò che concerne i piani di protezione civile, tutte le informazioni necessarie: tanto ai fini dell’adozione degli strumenti urbanistici quanto degli interventi di emergenza.”
Il governo e la prevenzione del dissesto idrogeologico, del rischio sismico ed idraulico ma soprattutto dell’emergenze incendi che già incombe sull’imminente stagione estiva possono e debbono trovare nell’adeguata e puntuale informazione e sensibilizzazione destinata agli enti locali un alleato strategico. Un imperativo più che un obiettivo rispetto al quale è preziosa la sinergia tra la Regione Calabria, la Protezione Civile e la rete dei comuni calabresi aderenti all’ANCI. È stato, questo, un punto fermo, condiviso e sottolineato nei diversi interventi alla Commissione Urbanistica, Beni Comuni Territorio e Protezione Civile di ANCI CALABRIA riunitasi stamani (martedì 14 maggio) nella sala UOA della Protezione Civile, all’interno della Cittadella regionale, a Catanzaro. Presieduta da Giovanni Greco, Sindaco di Castrolibero, la Commissione è stata impreziosita, tra gli altri, dagli interventi del Dirigente Generale Domenico Pallaria e del Dirigente del Settore Urbanistica Francesco Tarsia i quali hanno colto l’occasione per esprimere “apprezzamento rispetto all’iniziativa ed al percorso virtuoso di sinergia intrapreso tra Anci e Regione Calabria su questioni e tematiche che – hanno scandito – esigono condivisione di contenuti, metodi, obiettivi e risorse. La pianificazione del territorio – è stato chiarito – non deve essere aritmetica e neppure quantitativa. A differenza del passato serve oggi una risposta che sia qualitativa, finalizzata anzi tutto ad evitare spopolamento dei territori interni ed a valorizzare destinazioni ed attività turistiche. I comuni vanno supportati ed aiutati nel percorso destinato ad attuare la pianificazione più efficace e nell’equilibrio migliore tra vincoli, indici, indirizzi normative, sostenibilità generale ed esigenze locali. Un metodo ed un obiettivo ai quali la collaborazione Anci-Regione – è stato confermato in tutti gli interventi – potrà contribuire in modo importante, contribuendo a fornire ai comuni, anche per ciò che concerne i piani di protezione civile, tutte le informazioni necessarie: tanto ai fini dell’adozione degli strumenti urbanistici quanto degli interventi di emergenza.”

Article Categories:
In Calabria
Circosta Auto

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: