La Camera di Commercio di Pisa valorizza il patrimonio culturale legato all’impresa e all’economia con InnovArte: un progetto pensato per promuovere imprese e organizzazioni che con il loro lavoro dimostrano di saper coniugare arte e innovazione. Per questa prima edizione, fino al 15 febbraio nei locali Maac (Meeting Art Craft Center) di Palazzo Affari, arriva “Scart il lato bello e utile del rifiuto”, esposizione gratuita itinerante a Pisa curata dall’architetto Alberto Bartalini.


Esposte le opere che hanno fatto la storia dell’azienda Waste Recycling di Santa Croce sull’Arno, dal 2016 entrata a far parte del Gruppo Hera: animali, costumi teatrali, sculture, installazioni e statue, tutto rigorosamente realizzato con materiale di scarto.




Completano la mostra 15 scatti del fotografo di moda Andrea Varani che ha ritratto alcune dipendenti del Gruppo Hera vestite con i costumi di scena realizzati nell’officina Scart e indossati ad agosto scorso dai ballerini e dai performers che si sono esibiti sul palco con Andrea Bocelli a Lajatico nel Teatro del Silenzio.


Tra le opere esposte, anche un Pinocchio alto 5 metri realizzato da Edoardo Malagigi con migliaia di pezzi scartati di piccoli pinocchi in legno; l’installazione “Business Wo/men”, 15 figure a grandezza naturale di uomini e donne d’affari realizzate ciascuna con uno specifico materiale di recupero: filamenti di pelle, supporti di rinforzo delle calzature, cartone di recupero, cinture sicurezza, confezioni di piselli surgelati, anche ritagli di pelle, triangoli di panno assorbente, sfridi di tessuto, vetro, shearling di scarto, legno, polistirolo e scaglie di plastica riciclata.


InnovArte diventerà un appuntamento annuale con l’obiettivo di valorizzare le migliori espressioni del connubio tra innovazione, arte e imprenditorialità. La prima edizione, dedicata al progetto Scart, accende i riflettori sul recupero creativo e il riuso dei rifiuti.


L’impresa scelta per questa edizione pilota di InnovArte è Waste Recycling, società toscana del Gruppo Herambiente che si occupa del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti industriali e che nel 2017 ha rilevato il ramo impianti della pisana Teseco.


Waste Recycling è titolare del marchio Scart, un progetto artistico e di comunicazione con cui dalla fine degli anni 90 è stata integrata e completata la mission aziendale: dare una seconda vita, grazie al linguaggio dell’arte, ai materiali che ogni giorno diventano rifiuto.


Scart è un marchio registrato in Italia e in Europa, coinvolto in numerose mostre nazionali e internazionali e che annovera convenzioni con istituti di ricerca e formazione quali l’Accademia di Belle Arti di Firenze e quella di Bologna. Il patrimonio di Waste Art comprende oltre 900 pezzi tra sculture, costumi, quadri ed elementi di arredo. Scart è stato recentemente premiato nell’ambito dei Corporate Art Awards 2017.


In occasione della mostra, il 16 dicembre, in concomitanza con la Notte in Blu, Angela Nocentini, docente dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, realizzerà dal vivo un’opera dal titolo “Waste Anatomy”; il 21 dicembre consegna del XIV Premio Innovazione e dei Premi di Studio “G. Fascetti” e “G. Bernardini”; il 26 gennaio, spazio all’economia circolare con il convegno “Dall’economia circolare, le opportunità di business per le imprese”. Conclude la mostra, il 15 febbraio, la presentazione del catalogo.

Source: ADNKRONOS