Un avvocato di Donald Trump avrebbe pagato 130mila dollari a una pornostar un mese prima delle elezioni presidenziali del 2016. Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti ben informate, secondo le quali la donna si sarebbe in cambio impegnata a non discutere in pubblico un presunto incontro sessuale con Trump. A pagare la porno attrice, Stephanie Clifford, sarebbe stato Michael Cohen, per dieci anni uno dei principali legali della Trump Organization.










Source: ADNKRONOS