Lug 12, 2019
24 Views
Commenti disabilitati su Beni religiosi, al via interventi per 28 milioni di euro
0 0

Beni religiosi, al via interventi per 28 milioni di euro

Written by

Beni religiosi, al via interventi per 28 milioni di euro

Ventotto milioni di investimenti per 40 strutture religiosi. Questa mattina la Regione Calabria ha presentato il progetto di recupero e valorizzazione di numerosi attrattori religiosi, progetto che rientrano all’interno del Piano per i beni culturali della Regione, del valore complessivo di circa 72 milioni di euro, concertato con il Mibac. Mario Oliverio ha infatti sottoscritto, nella sede della Giunta, 40 convenzioni, 12 delle quali relative a interventi destinati al Ministero per i beni e le attività culturali, e le altre 28 relative a interventi destinati ai Comuni. Così tra gli interventi di competenza del Mibac (13,8 milioni) figurano i lavori di restauro e recupero funzionale della Concattedrale-Cittadella vescovile di Gerace, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario Maria Santissima della Consolazione di Reggio Calabria, i lavori di restauro, messa in sicurezza e recupero funzionale della Cattedrale di Rossano, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario di Polsi di San Luca. Tra gli interventi il cui finanziamento è destinato ai Comuni (per complessivi 14,2 milioni) rientrano il restauro, consolidamento e valorizzazione dell’Abbazia di Santa Maria di Corazzo di Carlopoli, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario di San Francesco da Paola di Fuscaldo e il restauro, consolidamento e valorizzazione dell’Abbazia e Domus Florense di San Giovanni in Fiore. Per la Regione le convenzioni sono state firmate dal dirigente generale del Dipartimento urbanistica e beni culturali Domenicantonio Schiava, in presenza dei proprietari dei beni del Mibac e dei Comuni, per il Mibac dal segretariato regionale del Ministero dei beni e della attività culturali Salvatore Patamia, per i Comuni dai sindaci dei territori interessati: sono complessivamente 109 gli interventi previsti. Alla firma degli atti, nella sala oro della Cittadella a Catanzaro, hanno partecipato anche l’assessore regionali alle attività culturali Maria Francesca Corigliano, i vescovi tra cui monsignor Giuseppe Fiorini Morini (Reggio Calabria), Francesco Oliva (Locri) e Francesco Savino (Cassano Jonio), parroci e amministratori locali.
Ventotto milioni di investimenti per 40 strutture religiosi. Questa mattina la Regione Calabria ha presentato il progetto di recupero e valorizzazione di numerosi attrattori religiosi, progetto che rientrano all’interno del Piano per i beni culturali della Regione, del valore complessivo di circa 72 milioni di euro, concertato con il Mibac. Mario Oliverio ha infatti sottoscritto, nella sede della Giunta, 40 convenzioni, 12 delle quali relative a interventi destinati al Ministero per i beni e le attività culturali, e le altre 28 relative a interventi destinati ai Comuni. Così tra gli interventi di competenza del Mibac (13,8 milioni) figurano i lavori di restauro e recupero funzionale della Concattedrale-Cittadella vescovile di Gerace, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario Maria Santissima della Consolazione di Reggio Calabria, i lavori di restauro, messa in sicurezza e recupero funzionale della Cattedrale di Rossano, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario di Polsi di San Luca. Tra gli interventi il cui finanziamento è destinato ai Comuni (per complessivi 14,2 milioni) rientrano il restauro, consolidamento e valorizzazione dell’Abbazia di Santa Maria di Corazzo di Carlopoli, i lavori di restauro e recupero funzionale del Santuario di San Francesco da Paola di Fuscaldo e il restauro, consolidamento e valorizzazione dell’Abbazia e Domus Florense di San Giovanni in Fiore. Per la Regione le convenzioni sono state firmate dal dirigente generale del Dipartimento urbanistica e beni culturali Domenicantonio Schiava, in presenza dei proprietari dei beni del Mibac e dei Comuni, per il Mibac dal segretariato regionale del Ministero dei beni e della attività culturali Salvatore Patamia, per i Comuni dai sindaci dei territori interessati: sono complessivamente 109 gli interventi previsti. Alla firma degli atti, nella sala oro della Cittadella a Catanzaro, hanno partecipato anche l’assessore regionali alle attività culturali Maria Francesca Corigliano, i vescovi tra cui monsignor Giuseppe Fiorini Morini (Reggio Calabria), Francesco Oliva (Locri) e Francesco Savino (Cassano Jonio), parroci e amministratori locali.

Article Categories:
In Calabria

Comments are closed.