Cantieri presto aperti per la strada Janò-Arsanise

Cantieri presto aperti per la strada Janò-Arsanise
davide zicchinella

Non ci sono più dubbi: cantieri presto aperti per la fruita strada Janò-Arsanise .

Un risultato non figlio dell’improvvisazione, ma logica conseguenza della lungimiranza di tanti amministratori comunali  e dei responsabili della  Provincia di Catanzaro.

Fa dietrologia il primo cittadino Davide Zicchinella per ascrivere meriti e indicare la politica come servizio:

Dopo anni di lotta fuori e dentro le istituzioni – argomenta il consigliere provinciale- posso finalmente esprimere la mia felicità per l’avvio delle procedure di gara per la messa in sicurezza della S.P. 25 Arsanise-Jano’ di Catanzaro. Era  il 28 dicembre del 2013 quando da privato cittadino (il comune di Sellia al tempo era commissariato) mi misi alla testa di un  movimento di cittadini dei comuni della Presila caranzarese per pretendere (ed ottenere) l’immediato intervento di ripristino della percorribilità della #nostrastrada. Senza quella forte protesta di piazza chissà per quanto tempo sarebbe stata chiusa se non addirittura dismessa.

Ripreso il mio ruolo di sindaco e con maggiore forza una volta eletto nel  Consiglio Provinciale (luglio 2015) ho sempre avuto come preciso obiettivo quello di chiedere una volta per tutte questa annosa vicenda.

Con l’allora presidente della Provincia Enzo Bruno non abbiamo esitato ad ingaggiare epiche lotte con l’amministrazione regionale guidata dal presidente Oliverio per ottenere le somme necessarie alla messa in sicurezza della strada in un primo tempo stanziate e poi revocate ma, infine, definitivamente assegnate. In questi due anni di Amministrazione Provinciale guidata da Sergio Abramo sono stato continuamente a pungolare, ai limiti dello stalkeraggio, i responsabili del settore viabilità e lavori pubblici per arrivare alla cantierizzazione dell’opera. Ci siamo! Dopo un lunghissimo e travagliatissimo iter burocratico è partita la gara per individuare l’impresa che dovrà eseguire i lavori. Nei primi mesi del 2021 avremo il nome. A primavera potranno finalmente partire i lavori. Non sono mancati, durante questo mio mandato alla provincia, episodi di forti piogge che hanno provocato altri danni alla strada. Ma sono stati prontamente risolti con una rapidità mai vista prima. Dal 2013 da fuori le istituzioni e dal 2015 da dentro la Provincia, ho svolto incessantemente il ruolo “cane da guardia” della S.P. 25. Nel 2013,  a parte il franco sostegno del comune di Albi guidato dall’ amico Gigi Piccoli, molto spesso nell’indifferenza anche delle istituzioni locali. Negli ultimi anni, fortunatamente, forte è stato l’interessamento di tutti i sindaci del territorio, Vincenzo Marino di Pentone, Domenico Raffaele di Fossato,  Vincenzo Nania di Sorbo , Sebastiano Tarantino di Taverna, Salvatore Ricca di Albi, Domenico Gallelli di Zagarise, che ringrazio. Una menzione particolare merita il sindaco di Magisano Fiore Tozzo che su questa vicenda è stato lui a stalkerizzare me con una miriade di telefonate e di viaggi alla provincia. Ovviamente fino alla fine dell’ultimo euro di lavori l’attenzione dovrà rimanere sempre altissima. Ma siamo arrivati davvero ad un punto di svolta per la Presila tutta e per i suoi cittadini che hanno il diritto di non avere più patemi d’animo ogni volta che arrivano forti piogge nel timore di rimanere nuovamente isolati. #limpegnopaga #laPresilaprimaditutto.”

Ci sono traguardi che non sono di destra o di sinistra, appartengono ai cittadini e a chi ne interpreta le aspettative: vale per l’importante via di comunicazione Arsanise-Janò, nodo strategico tra mare e monti.