Nov 10, 2019
21 Views
Commenti disabilitati su Caos in Bolivia: ammutinamento della polizia e Morales chiede aiuto all’Onu e al Papa

Caos in Bolivia: ammutinamento della polizia e Morales chiede aiuto all’Onu e al Papa

Written by

Caos in Bolivia: ammutinamento della polizia e Morales chiede aiuto all’Onu e al Papa

Caos in Bolivia, dove la polizia si schiera contro il presidente neo-eletto Evo Morales che denuncia un ‘colpo di stato’ messo in atto da “gruppi violenti che attentano all’ordine costituzionale” e lancia un grido di allarme sulla “democrazia a rischio”.

Secondo Morales, gruppi irregolari, avrebbero incendiato la casa dei governatori di Chuquisaca ed Oruro e quella di  sua sorella in quest’ultima città” e via Twitter ha anche condannato l’attacco “codardo e selvaggio”, nello “stile delle dittature militari”.

Il capo dello Stato ha anche fatto sapere che “gruppi organizzati” hanno preso il controllo dei media statali Bolivia Tv e Red Patria Nueva: “Dopo aver minacciato ed intimorito i giornalisti li hanno obbligati ad abbandonare le loro fonti di lavoro”.

Il presidente della Bolivia chiede aiuto all’Onu e al Papa: sabato il presidente aveva convocato i partiti politici rappresentati in Parlamento per aprire un dialogo che punti a disinnescare una crisi che “si configura come un tentativo di colpo di stato”. E contemporaneamente aveva rivolto un invito ad accompagnare questo dialogo “a organismi internazionali, all’Onu all’Osa, a Paesi di diverse parti del mondo e alle chiese”, chiedendo aiuto anche al Papa perché “accompagni” questo tentativo di conciliazione.

In queste ore però altre unità della polizia boliviana si sono ammutinate a Cochabamba e in almeno altri cinque dipartimenti del Paese, tra cui Chuquisaca, Tarija, Santa Cruz, Potosí e Oruro. Il ministro della Difesa, Javier Zavaleta, ha comunque escluso un intervento dell’esercito per risolvere la crisi.

Caos in Bolivia, dove la polizia si schiera contro il presidente neo-eletto Evo Morales che denuncia un ‘colpo di stato’ messo in atto da “gruppi violenti che attentano all’ordine costituzionale” e lancia un grido di allarme sulla “democrazia a rischio”. Sec…

Nadia Sessa

Article Categories:
News da web

Comments are closed.