Giu 19, 2018
35 Views
Commenti disabilitati su Consip, al Csm confronto Scafarto-Vannoni: “Fece spontaneamente i nomi di Renzi e Lotti”. “No. Sono stato intimidito”
0 0

Consip, al Csm confronto Scafarto-Vannoni: “Fece spontaneamente i nomi di Renzi e Lotti”. “No. Sono stato intimidito”

Written by

“Largamente divergenti“. È come il vice presidente del Csm, Giovanni Legnini, ha definito le versioni che Gianpaolo Scafarto e Filippo Vannoni hanno fornito del medesimo episodio: e cioè la testimonianza del manager davanti ai pm di Napoli sul caso Consip. A Palazzo dei Marescialli, infatti, è andato in scena un confronto tra il maggiore del Noe e l’ex consigliere economico di Palazzo Chigi. Lo ha disposto la Sezione disciplinare che sta “processando” i pm di Napoli Henry John Woodcock e Celestina Carrano sulle modalità con cui sentirono Vannoni, prima che gli atti dell’inchiesta centrale acquisti della pubblica amministrazione fossero trasmessi a Roma. Completamente opposte, infatti, le versioni fornite dal carabiniere e dal presidente di Publiacqua sull’esame al quale fu sottoposto quest’ultimo il 21 dicembre del 2016.
“Vannoni venne invitato a ricordare chi gli avesse detto qualcosa su Consip. I nomi di Lotti e Renzi li fece spontaneamente“, ha detto Scafarto. Il dirigente, infatti..

L’articolo Consip, al Csm confronto Scafarto-Vannoni: “Fece spontaneamente i nomi di Renzi e Lotti”. “No. Sono stato intimidito” proviene da Playhitmusic.


Source: playhitmusic

Consip, al Csm confronto Scafarto-Vannoni: “Fece spontaneamente i nomi di Renzi e Lotti”. “No. Sono stato intimidito”

Article Tags:
Article Categories:
Dall' Italia e dal Mondo

Comments are closed.