Feb 14, 2020
33 Views
Commenti disabilitati su Coppa Italia, semifinali di andata: contro il Milan al Meazza, Juve salvata da arbitro e Var.

Coppa Italia, semifinali di andata: contro il Milan al Meazza, Juve salvata da arbitro e Var.

Written by

Coppa Italia, semifinali di andata: contro il Milan al Meazza, Juve salvata da arbitro e Var.

Al Meazza per la seconda semifinale di andata di Coppa Italia, davanti a ben 73 mila spettatori, è andato in scena un autentico scontro tra titani: Ibrahimovic vs Cristiano Ronaldo. Milan-Juventus finisce 1-1 ma a recriminare sono soprattutto i rossoneri che avrebbero meritato di vincere per quanto visto in campo. Madama è ancora malata, molto malata: sempre colpa della sciagurata scelta societaria di cacciare Allegri per affidare la panchina a Maurizio Sarri. Un allenatore bravo ma non da Juve. Una scelta fatta perchè i bianconeri di Allegri non giocavano bene; però, vincevano. Mentre, i bianconeri di Sarri continuano a giocare male e non vincono. Complimenti a Nedved e Paratici, autori del disastro contro il volere di Andrea Agnelli.

Stasera a San Siro, la Juventus è stata salvata dall’ arbitro, dal Var e dal solito CR7 che al 90′ trasforma un rigore dubbio concesso da Valeri dopo essere stato chiamato a rivedere il tutto al monitor. Una volta un rigore così non lo avrebbero mai fischiato, però, alla luce delle nuove regole ci sta. E comunque, da quando è stata introdotta la tecnologia e da quando sono cambiate le regole sui falli di mano, i calci di rigore sono triplicati.

Il Milan con Rebic spaventa una Vecchia Signora spaesata e sconclusionata. Rossoneri in vantaggio nella ripresa con l’attaccante croato letteralmente rigenerato dall’arrivo di Ibra, ma, frenati dalle parate del 42enne Buffon e dall’inferiorità numerica per il rosso a Theo Hernandez, espulso al 26° del secondo tempo per doppia ammonizione. Il pareggio con gol alla fine sorride alla Juve in vista del ritorno, dato che a Ronaldo e compagni per centrare la finalissima basterà uno 0-0. Ma oggi, nel confronto tra le due squadre, a uscire meglio dal match è stata senza dubbio quella rossonera brava a creare tante occasioni da gol.

Nella Juventus invece il tanto decantato “sarrismo” continua a latitare. E la compagine torinese rimane in crisi: subisce almeno un gol a partita e fatica nel costruire e a dare linearità alla manovra. Insomma, resta viva solo grazie alle invenzioni dei singoli. Significative le parole di Bonucci al termine: “Juve, non ti puoi accontentare di concedere e poi recuperare. Aver segnato è fondamentale, ma dobbiamo crescere perché ci aspetta la fase decisiva della stagione”. Nota finale: rigore finale a parte, il referto arbitrale è un autentico bagno di sangue per il Diavolo. Infatti, il 4 marzo prossimo nella gara di ritorno a Torino, oltre a Hernandez (oggi espulso), mancheranno anche Ibrahimovic e Castillejo; sono stati ammoniti ed essendo diffidati saranno squalificati.

 

 

 

Al Meazza per la seconda semifinale di andata di Coppa Italia, davanti a ben 73 mila spettatori, è andato in scena un autentico scontro tra titani: Ibrahimovic vs Cristiano Ronaldo. Milan-Juventus finisce 1-1 ma a recriminare sono soprattutto i rossoneri che avrebbero meritato di vincere per quanto …

Fabio Camillacci

Article Categories:
News da web

Comments are closed.