Ott 14, 2019
24 Views
Commenti disabilitati su Crimini denunciati: Vibo, Crotone e Reggio in classifica per omicidi

Crimini denunciati: Vibo, Crotone e Reggio in classifica per omicidi

Written by

Crimini denunciati: Vibo, Crotone e Reggio in classifica per omicidi

Spetta a Milano il primato di città più pericolosa del bel paese. Almeno stando alla classifica stilata dal Sole24ore che, come ogni anno, ha elaborato i dati sul numero di denunce ogni 100mila abitanti relative alle principali tipologie di reato. Se in classifica si trovano anche Firenze e Rimini, lo stesso accade per le città calabresi che non brillano di certo per la mancanza di reati. Quest’anno il primato peggiore spetta a Vibo Valentia, peggiore provincia per gli omicidi volontari oltre che per quelli tentati. Poche posizioni più in basso si trovano Crotone e Reggio Calabria. Male anche nella categoria sui reati di associazione di stampo mafioso, dove primeggia Reggio Calabria che precede di una sola posizione la città di Pitagora. E ancora secondo e terzo posto per le città con più incendi dolosi, rispettivamente Crotone e Cosenza. Non si salva neanche il capoluogo di regione dove si registra il numero più alto di denunce, con le sue 12.244 e una media di 3417,1 denunce ogni 100mila abitanti. La media di denunce di Vibo si attesta a di 3.174,8 denunce ogni 100mila abitanti per un totale di 5.082 denunce. Segue poi la città dello Stretto con una media di 2.920,4 denunce ogni 100mila abitanti e un totale di 16.004 denunce presentate nel corso del 2018; Crotone che si ferma con la sua media di 2.884,9 denunce ogni centomila abitanti per un totale di 5.048 reati comunicati alle forze dell’ordine. Migliore piazzamento per Cosenza dove nel 2018 sono state presentate 19.121 denunce, per una media di 2.709,3 denunce per 100mila abitanti.
Spetta a Milano il primato di città più pericolosa del bel paese. Almeno stando alla classifica stilata dal Sole24ore che, come ogni anno, ha elaborato i dati sul numero di denunce ogni 100mila abitanti relative alle principali tipologie di reato. Se in classifica si trovano anche Firenze e Rimini, lo stesso accade per le città calabresi che non brillano di certo per la mancanza di reati. Quest’anno il primato peggiore spetta a Vibo Valentia, peggiore provincia per gli omicidi volontari oltre che per quelli tentati. Poche posizioni più in basso si trovano Crotone e Reggio Calabria. Male anche nella categoria sui reati di associazione di stampo mafioso, dove primeggia Reggio Calabria che precede di una sola posizione la città di Pitagora. E ancora secondo e terzo posto per le città con più incendi dolosi, rispettivamente Crotone e Cosenza. Non si salva neanche il capoluogo di regione dove si registra il numero più alto di denunce, con le sue 12.244 e una media di 3417,1 denunce ogni 100mila abitanti. La media di denunce di Vibo si attesta a di 3.174,8 denunce ogni 100mila abitanti per un totale di 5.082 denunce. Segue poi la città dello Stretto con una media di 2.920,4 denunce ogni 100mila abitanti e un totale di 16.004 denunce presentate nel corso del 2018; Crotone che si ferma con la sua media di 2.884,9 denunce ogni centomila abitanti per un totale di 5.048 reati comunicati alle forze dell’ordine. Migliore piazzamento per Cosenza dove nel 2018 sono state presentate 19.121 denunce, per una media di 2.709,3 denunce per 100mila abitanti.

Article Categories:
In Calabria

Comments are closed.