Menu

Denzel Washington: dieci cose che non sai sull’attore

13/09/2018 - Cinema

Denzel Washington: dieci cose che non sai sull’attore

Denzel Washington è uno degli attori più validi del panorama non solo americano, ma soprattutto internazionale. Non solo attore, ma anche produttore e regista, nel corso della sua carriera ha ricevuto 3 Golden Globe (ai quali si aggiunge quello alla carriera, ricevuto nel 2016), 2 Academy Awards e un Tony Award.
Nonostante ciò, ci sono cose di Denzel Washington che non si sanno.

Ecco dieci fatti che forse non sapevate su Denzel Washington.

Denzel Washington: chi è

  1. Denzel Washington Jr., di secondo nome Hayes, è nato il 28 dicembre del 1954, a Mount Vernon, nello stato di New York. Denzel è il secondo di tre figli avuti da Lennis, madre estetista della Georgia, e da Denzen Washington Sr., pastore pentecostale della Virginia. Dopo essersi diplomato, Denzel è entrato alla Fordham University, per intentare una carriera nel giornalismo.
  2. Parallelamente agli studi, Denzel Washington cominciò a nutrire la passione per la recitazione. Passione, che lo ha portato ad apparire in produzioni drammatiche studentesche e, dopo la laurea, si trasferì a San Francisco per entrare all’American Conservatory Theater. Dopo aver frequentato un solo anno, decise di provare a lavorare come attore. Il primo ruolo accreditato è stato in una realizzazione teatrale estiva a St. Mary’s City, nel Maryland. Lo spettacolo era Wings of the Morning, che narrava la creazione della colonia del Maryland (quello che ora ne è lo stato) e i primi giorni dell’assemblamento. Denzel Washington recitò la parte di Mathias Da Sousa. Dopo ciò, Denzel cominciò a perseguire ruoli cinematografici e, grazie alla sua versatilità e presenza scenica, non ha avuto difficoltà a trovare lavoro in numerose produzioni.

Denzel Washington: filmografia

  1. La sua prima apparizione sul grande schermo è in Il pollo si mangia con le mani del 1981, con George Segal. Durante tutti gli anni ottanta, Washington ha lavorato sia al cinema che in televisione e venne scelto per interpretare il ruolo di punta di Dr. Philip Chandler nella serie NBC A cuore aperto (1982): in seguito, ha interpretato lo stesso ruolo per ben sei anni. Nel 1989 la sua carriera cinematografica comincia ad avere la precedenza rispetto al resto quando vinse l’Oscar al Migliore Attore non Protagonista per il personaggio di Tripp, lo schiavo fuggitivo di Glory – Uomini di gloria, film di Edward Zwick.
  2. Denzel Washington e il forte richiamo negli anni ’90. Durante questa decade cominciano a esserci i “Denzel Washington film”, come Grido di libertà (1987), in cui interpreta il personaggio realmente esistito di un attivista sudafricano anti-apartheid, o come Malcom X (1992), in cui veste in panni di un ministro musulmano e attivista nei diritti umani, Malcom X appunto (un personaggio che lo ha segnato particolarmente, tanto da chiamare suo figlio proprio Malcom). Tra gli altri film, si ricordano Hurricane – Il grido dell’innocenza (1999), Il sapore della vittoria – Uniti si vince (2000), The great debaters – Il potere della parola (2007) e American Gangster (2007). Sia per Malcom X che per The Hurricane, Washington fu nominato agli Oscar per la categoria di Migliore Attore, vincendo poi nel 2002 per il suo ruolo di protagonista in Training Day (2001).

VIDEO CORRELATO

I film di Denzel Washington

  1. Denzel Washington non solo protagonista. Nel corso degli anni novanta, Denzel ha condiviso lo schermo in pellicole di grande produzione come Il rapporto Pelican (1993), Philadelphia (1993), Allarme rosso (1995), Uno sguardo dal cielo (1996) e Il coraggio della verità (1996), ruolo per il quale venne pagato 10 milioni di dollari.
  2. Denzel ha continuato ad imporsi anche negli anni 2000. In questa decade, e in quella successiva, ha fatto parte di film come Out of time (2003), Man on fire – Il fuoco della vendetta (2004), Inside Man (2006) e Pelham 123 – Ostaggi in metropolitana (2009). Nel 2010 ha fatto parte di Codice Genesi, un dramma post-apocalittico, poi in Unstoppable – Fuori controllo, in cui interpreta un macchinista di treni veteran. Questo film è stata la quinta ed ultima collaborazione con il regista Tony Scott, seguita a Allarme Rosso, Man of fire – Il fuoco della vendetta, Déjà Vu (2006) e Pelham 123. Denzel Washington è stato anche un attore legato ai film prodotti da Jerry Bruckheimer e un frequente collaboratore del regista Spike Lee. 
  3. Denzel Washington e gli ultimi film. Washington ha preso ruolo, negli ultimi anni, in film come Flight (2012) di Robert Zemeckis, per il quale è stato nominato agli Oscar per la categoria di Migliore Attore. Ha fatto parte che di film come Safe House – Nessuno è al sicuro (2012) e si è preparato per il suo ruolo che prevedeva una sessione di tortura. Nel 2013 ha partecipato a Cani Sciolti, accanto a Mark Wahlberg e l’anno successivo in The Equilizer – Il vendicatore, a cui ha fatto seguito The Equilizer 2 – Senza perdono (2018).

Film di Denzel Washington

  1. Non solo attore, Washington ha debuttato alla regia nel 2002 con Antwone Fisher. Il suo secondo lungometraggio è stato The great debaters – Il potere della parola del 2007, mentre il suo terzo film si chiama Barriere (2016). Il film ha visto la partecipazione di Viola Davis ed è stato nominato agli Academy Award per la categoria di Miglior Film.

Denzel Washington: altezza e vita privata

  1. Denzel Washington ha incontrato sua moglie, Pauletta Washington, nel 1977. L’incontro è avvenuto quando entrambi stavano interpretando ruoli minori per Wilma, un film televisivo. I due si sono sposati cinque anni dopo.
  2. Denzel Washington è alto 1,85 cm. La sua altezza lo fa svettare rispetto alla maggior parte dei suoi colleghi e questo aiuta a fare in modo che Denzel possa imporsi, oltre che attorialmente, anche fisicamente sullo schermo, atto a svolgere sempre ruoli di un certo peso non indifferente.

Fonte: IMDb

Cinefilos.it – Da chi il cinema lo ama.


Source: Cinema

Denzel Washington: dieci cose che non sai sull’attore

Tag: