Menu

Finanziamenti russi alla Lega: su BuzzFeed l’audio della trattativa

10/07/2019 - News da web

Finanziamenti russi alla Lega: su BuzzFeed l’audio della trattativa

Una trattativa tra esponenti della Lega e alcuni uomini del Cremlino per negoziare un finanziamento milionario di Mosca al partito del ministro dell’Interno e vicepremier italiano Matteo Salvini. Lo aveva scritto l’Espresso in un’inchiesta pubblicata a febbraio ed ora ci sono anche gli audio a supporto di quella ricostruzione. Registrazioni pubblicate in esclusiva dal sito Usa BuzzFeed.

Il sito statunitense di informazione spiega che il 18 ottobre Gianluca Savoini, ex portavoce di Salvini, presidente dell’associazione indipendente Lombardia-Russia, si è incontrato con altre cinque persone, due italiane e tre russe, allo storico Hotel Metropol di Mosca. “Nell’audio ottenuto – scrive BuzzFeed – si sentono negoziare i termini di un accordo per inviare milioni di dollari frutto dei proventi del petrolio russo al partito di Salvini, attraverso un canale segreto”. Nell’audio si sente Savoini dire in inglese: “Il prossimo maggio ci saranno le elezioni in Europa. Noi vogliamo cambiare l’Europa. E una nuova Europa deve essere vicina alla Russia come prima, perché vogliamo riprenderci la nostra sovranità. Salvini è il primo che vuole cambiare l’Europa. Insieme ai nostri alleati in Europa”. Nella registrazione, spiega ancora BuzzFeed, Salvini viene descritto con entusiasmo dai russi come “il Trump europeo”.

La riunione è durata un’ora e un quarto e si è parlato del coinvolgimento di un gigante dell’energia russo per vendere 3 milioni di tonnellate di petrolio all’Eni per il valore di 1,5 miliardi di dollari. Da questa transazione, secondo BuzzFeed, sarebbe avanzati 65 milioni di dollari finiti nelle casse della Lega.

Va subito all’attacco il Pd con il segretario Nicola Zingaretti che afferma: “Rubli dalla Russia alla Lega per una campagna elettorale contro l’euro? Va tutto chiarito immediatamente” il suo post su Facebook. “O questa è una Fake News o questo è uno scoop clamoroso. Usare il petrolio russo per finanziare la Lega? Sarebbe pazzesco. L’unico che può chiarire è Salvini: deve chiarire lui, subito” scrive invece Matteo Renzi su Twitter rilanciando il post di BuzzFeed.

Smentisce Matteo Slavini. “Ho già querelato in passato, lo farò anche oggi: mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka di finanziamento dalla Russia”, replica il ministro dell’Interno. “Non è mai dato un centesimo o un rublo alla Lega da chiunque e da nessuno di quelli citati” da BuzzFeed. E’ quanto dichiara invece Gianluca Savoini, protagonista della vicenda. “I soldi dove sono? Ovviamente non ci sono – prosegue Savoini – e chi dice il contrario viene denunciato”.

Prende le distanze il M5s: “Noi non facciamo interessi di altri Paesi, nè di est nè di ovest. Siamo dalla parte degli italiani” si legge in un post sulla pagina Fb del Movimento.

Una trattativa tra esponenti della Lega e alcuni uomini del Cremlino per negoziare un finanziamento milionario di Mosca al partito del ministro dell’Interno e vicepremier italiano Matteo Salvini. Lo aveva scritto l’Espresso in un’inchiesta pubblicata a febbraio ed ora ci sono anche…

Luisa Ginetti