Ago 17, 2018
42 Views
Commenti disabilitati su Genova, quei tetti a pochi centimetri dal viadotto. Le foto del Ponte Morandi dal ’63 ad oggi: la costruzione nata sui palazzi

Genova, quei tetti a pochi centimetri dal viadotto. Le foto del Ponte Morandi dal ’63 ad oggi: la costruzione nata sui palazzi

Written by

Nei frame catturati da un filmato storico, quelle case erano già lì nel 1963 quando sono iniziati i lavori del Ponte Morandi di Genova, crollato il 14 agosto 2018. Un ponte definito all’avanguardia ma fragile, bisognoso di continue manutenzioni. Nel clima ottimista degli anni Sessanta, del boom economico, però, tutto sembrava possibile per la tecnologia e la creatività italiana. Anche costruire a pochi centimetri dai tetti. Le finestre ancora aperte e i panni lasciati stesi per fuggire dal possibile crollo di quello che resta del “ponte Brooklyn” di Genova, fanno da cornice alle grondaie dei palazzi di via Walter Fillak che rasentano i pilastri. Le case sembrano intagliate per far posto ai sostegni del viadotto. Così negli scatti fa effetto vedere il ponte interrotto, che ha spaccato in due Genova, incombere sugli edifici sottostanti. Ma sono ancora più impressionanti le immagini della struttura prima del fatidico 14 agosto, quando quel “poggiare” sui tetti delle case, appare “normale”..

L’articolo Genova, quei tetti a pochi centimetri dal viadotto. Le foto del Ponte Morandi dal ’63 ad oggi: la costruzione nata sui palazzi proviene da Playhitmusic.


Source: playhitmusic

Genova, quei tetti a pochi centimetri dal viadotto. Le foto del Ponte Morandi dal ’63 ad oggi: la costruzione nata sui palazzi

Article Tags:
Article Categories:
Dall' Italia e dal Mondo

Comments are closed.