Il pittore catanzarese Matteo Curcio riceverà il premio Lupino d’oro

Il pittore catanzarese Matteo Curcio riceverà il premio Lupino d’oro
Filippo Capellupo

Il 13 agosto, a Pentimele di Reggio Calabria. si terrà la seconda edizione del premio Lupino d’oro, riconoscimento ad artisti calabresi che si sono distinti nel campo della musica,del cinema e delle arti figurative.Premiati di questa edizione saranno il cantautore Mimmo Cavallaro per la musica, il pittore Matteo Curcio per le arti figurative e l’attore Saverio Malara per il cinema.

A renderlo noto è Filippo Capellupo, presidente Proloco di Catanzaro

Il pittore catanzarese Matteo Curcio, definito “il pittore della luce” ha messo la sua firma a rappresentazioni sacre e profane in tutta Italia.Ha realizzato in Calabria le opere per i più importanti Santuari come quello di San Francesco di Paola (CS) dove attualmente vi è esposta una sua opera su San Francesco e il covid-19.

Nella provincia di Reggio Calabria ha eseguito le tele per l’altare della Madonna Di Polsi, la chiesa Santa Maria della pietà di San Luca, le opere per il vescovato di Locri, il TEIC di Reggio Calabria, il Santuario di Catona, chiesa santi Pietro e Paolo di Cardeto.

“Il seminario San Pio XI e l’episcopio di Reggio Calabria tutte volute dall’arcivescovo Morosini con cui collabora da diversi anni.Le sue opere sono state pubblicate su diverse enciclopedie d’arte internazionali e importanti riviste e hanno partecipato a premi internazionali. A Matteo vanno gli auguri più sinceri della Proloco  e dei concittadini di Catanzaro”.