Lug 24, 2018
9 Views
Commenti disabilitati su Incendi Grecia, il racconto dei superstiti: “Come Pompei, le fiamme ci bruciavano la schiena. Il mare l’unica via di fuga”

Incendi Grecia, il racconto dei superstiti: “Come Pompei, le fiamme ci bruciavano la schiena. Il mare l’unica via di fuga”

Written by

Auto bruciate, case distrutte, alberi bruciati, cadaveri. Il piccolo villaggio di Mati, amato dagli ateniesi per le loro gite fuoriporta, non esiste più. La cittadina, nella regione di Rafina, nell’Attica, è la più colpita dagli incendi in Grecia e si conta il maggior numero di vittime, morte nelle loro case o nelle auto. Il fumo avvolge tutto ciò che rimane ed è un disastro. “Non solo perché è difficile respirare, ma anche perché è impossibile tenere gli occhi aperti”. Lefteris Stoukogeorgos è stato fortunato perché può raccontarlo. È sopravvissuto alla carneficina: oltre 70 morti in ventiquattr’ore sulle colline dell’Attica, inghiottite dalle fiamme. Anche Kostas Laganos ha trovato la salvezza, “grazie al mare, l’unica via di fuga mentre le fiamme ci bruciavano la schiena”. Mentre i soccorritori raccontano alle tv greche di scene strazianti, tra corpi carbonizzati e ultimi tentativi di proteggersi abbracciandosi, come a Pompei.
Nella notte tra lunedì e martedì, il muro di fiamme che..

L’articolo Incendi Grecia, il racconto dei superstiti: “Come Pompei, le fiamme ci bruciavano la schiena. Il mare l’unica via di fuga” proviene da Playhitmusic.


Source: playhitmusic

Incendi Grecia, il racconto dei superstiti: “Come Pompei, le fiamme ci bruciavano la schiena. Il mare l’unica via di fuga”

Article Tags:
Article Categories:
Dall' Italia e dal Mondo

Comments are closed.