Giu 27, 2019
43 Views
Commenti disabilitati su LOCRI Problematica cimitero, il gruppo di opposizione chiede l’istituzione di una commissione consiliare speciale d’indagine e di controllo
0 0

LOCRI Problematica cimitero, il gruppo di opposizione chiede l’istituzione di una commissione consiliare speciale d’indagine e di controllo

Written by

LOCRI Problematica cimitero, il gruppo di opposizione chiede l’istituzione di una commissione consiliare speciale d’indagine e di controllo

R. & P.
Il movimento SCELGO LOCRI manifesta le proprie preoccupazioni e perplessità circa il caos amministrativo nella gestione dei servizi cimiteriali, che ha spinto la Giunta Comunale ad Ordinare l’abbattimento sommario di alcune tombe realizzate negli ultimi anni. Singolari, infatti, appaiono le premesse riportate nella delibera N 32 del 29/04/2019 laddove è scritto: “……Che il cimitero cittadino presenta atavicamente numerose ed evidenti criticità che da decenni non hanno trovato adeguata soluzione; che un’edificazione selvaggia e abusiva rende difficoltosa e inefficace la manutenzione dello stesso che si trova spesso in condizioni poco ammirevoli, che all’interno del cimitero sono state realizzate tombe, edicole e cappelle in spregio alle vigenti normative e, soprattutto, con al realizzazione di tombe, presumibilmente, abusive lungo “viali” interni al cimitero e con la contestuale chiusura di alcuni di essi”.
La G.M., quindi, ha fornito indirizzo ai responsabili di settore competenti ad attivare le procedure di verifica degli abusi e demolizione degli stessi con trasmissione degli atti alla competente autorità giudiziaria.
Le considerazioni esposte dalla Giunta Comunale, ove riscontrate, rappresenterebbero gravi violazioni di legge, rappresentando un quadro di presumibile cattiva gestione amministrativa e mancato rispetto delle regole. La vastità del fenomeno di presunto diffuso illecito edilizio denunciato dal Sindaco è tale da non poter limitare l’agire amministrativo all’abbattimento delle opere abusive, ma interroga e investe il Consiglio Comunale nella doverosa verifica delle eventuali responsabilità politiche, da un lato, e nell’esercizio dei poteri di controllo e indirizzo dell’agire amministrativo dell’ente, finalizzato, quindi, alla verifica della correttezza delle procedure amministrative adottate dai competenti Uffici Comunali.
La situazione così come rappresentata è chiaramente di estrema gravità e lascia non poche perplessità sul come si possa essere determinata e sulla sussistenza di eventuali responsabilità amministrative, rispetto alle quali, è doveroso per ciascun Consigliere Comunale, nel rispetto rigoroso delle competenze attribuite dal T.U.E.L., fare massima chiarezza, nell’interesse dell’Ente, che vede messa in discussione la propria autonomia e autorità risultando condizionato dalla gestione interna e nell’interesse soprattutto dei cittadini che hanno visto violato un luogo sacro della comunità dall’intervento delle ruspe.
Se si considera che il vigente regolamento di polizia mortuaria risulta approvato nel 2011 e mai più aggiornato, che negli anni si sono avvicendati diversi responsabili del Servizio, che da quasi due anni il cimitero è piantonato dai Vigili Urbani che controllano qualsiasi accesso, che è stato installato un impianto di video sorveglianza collegato direttamente agli uffici comunali, che sembrerebbe che tutte le c.d. tombe abusive siano di recente costruzione e munite di autorizzazione Comunale, è chiaro che qualcosa non ha funzionato e non può trattarsi di un semplice “problema amministrativo”.
Il gruppo di minoranza intende, quindi, fare piena luce su quanto accaduto, dal punto di vista prettamente amministrativo, ad altre autorità spettano eventuali diversi approfondimenti. Se anche questo è l’intento della maggioranza consiliare, se l’intento perseguito dal Sindaco, che per inciso è in carica da sette anni, è quello dell’applicazione rigorosa delle regole senza sconti per alcuno ci mettiamo al Suo fianco e sorreggeremo l’azione amministrativa, diversamente non intendiamo prestarci ad operazioni semplicemente propagandistiche.
In questo spirito Il gruppo SCELGO LOCRI richiederà ai sensi dell’art. 19 dello statuto comunale e dell’art. 20 del regolamento di funzionamento del consiglio comunale,l’istituzione, con apposita deliberazione, di una commissione speciale di controllo e di indagine che consenta di far luce su quanto accaduto negli ultimi anni e che accerti le dinamiche amministrative e gestionali e gli eventuali condizionamenti interni all’Ente che hanno determinato il verificarsi delle gravi irregolarità e illegalità all’interno del cimitero comunale.

IL GRUPPO SCELGO LOCRI

R. & P. Il movimento SCELGO LOCRI manifesta le proprie preoccupazioni e perplessità circa il caos amministrativo nella gestione dei servizi cimiteriali, che ha spinto la Giunta Comunale ad Ordinare l’abbattimento sommario di alcune tombe realizzate negli ultimi anni. Singolari, infatti, appaiono le premesse riportate nella delibera N 32 del 29/04/2019 laddove è scritto: “……Che

Gianluca Albanese

Article Categories:
Dalla Locride

Comments are closed.