Nov 10, 2019
24 Views
Commenti disabilitati su Milano: ergastolano in permesso premio accoltella anziano

Milano: ergastolano in permesso premio accoltella anziano

Written by

Milano: ergastolano in permesso premio accoltella anziano

A Milano un ergastolano in permesso premio Antonio Cianci, ha colpito alla gola un 79enne nel parcheggio dell’ospedale San Raffaele per derubarlo di soldi e cellulare. Le condizioni del ferito sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Cianci 40 anni, aveva ucciso a bruciapelo tre carabinieri.

L’episodio è avvenuto attorno alle 18 di sabato pomeriggio, nel parcheggio sotterraneo dell’ospedale San Raffaele, nel capoluogo lombardo. Stando a quanto ricostruito dagli agenti, Cianci avrebbe avvicinato il 79enne per chiedergli dei soldi e, al rifiuto dell’anziano, lo avrebbe colpito alla gola con un taglierino, portando via pochi contanti e il telefonino dell’uomo. E’ poi scappato, ma poco dopo è stato fermato dagli agenti vicino alla stazione della metropolitana di Cascina Gobba. Aveva ancora con sé il taglierino sporco di sangue e i suoi pantaloni erano insanguinati.

Antonio Cianci ha commesso il triplice omicidio del 1979. Appena 20enne nella notte tra l’8 e il 9 ottobre uccise tre carabinieri che lo avevano fermato ad un posto di blocco tra Liscate e Melzo, nel Milanese, a bordo di un’auto che risultava rubata. Controllando i suoi documenti, i militari scoprivano, tra l’altro, che a 15 anni aveva già ucciso un metronotte a Segrate, ma che venne assolto per incapacità mentale e fece 3 anni di riformatorio. A quel punto, il giovane fece fuoco con una pistola automatica, uccidendo il maresciallo Michele Campagnuolo, l’appuntato Pietro Lia e il carabiniere Federico Tempini.

Quando venne arrestato Cianci, originario di Cerignola (Foggia), non confessò e disse, anzi, che a sparare ai militari della stazione di Melzo erano stati alcuni sconosciuti a bordo di un’auto. Al processo di primo grado venne condannato all’ergastolo, confermato in appello nel 1983 e poi anche in Cassazione.

A Milano un ergastolano in permesso premio Antonio Cianci, ha colpito alla gola un 79enne nel parcheggio dell’ospedale San Raffaele per derubarlo di soldi e cellulare. Le condizioni del ferito sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Cianci 40 anni, aveva ucciso a bruciapelo tre carabin…

Nadia Sessa

Article Categories:
News da web

Comments are closed.