Nov 19, 2018
17 Views
Commenti disabilitati su Monza, avvelenò e uccise nonni e zia con il tallio: assolto Mattia Del Zotto perché “era incapace di intendere e di volere”

Monza, avvelenò e uccise nonni e zia con il tallio: assolto Mattia Del Zotto perché “era incapace di intendere e di volere”

Written by

Avvelenò nove membri della sua famiglia con il solfato di tallio, uccidendone tre. Ma è stato ritenuto totalmente incapace di intendere e di volere dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Monza e per questo è stato assolto. Mattia Del Zotto, il 28enne di Nova Milanese per il quale il pm aveva chiesto la condanna all’ergastolo, resterà rinchiuso in una struttura psichiatrica per dieci anni.
Per il perito nominato dal giudice Patrizia Gallucci, al momento dei fatti, Del Zotto era “affetto da un disturbo delirante, totalmente incapace di intendere e volere” e “affetto da vizio totale di mente”. Sulla base di quanto stabilito dal consulente, la gup lo ha assolto dall’accusa di omicidio volontario plurimo premeditato e lesioni plurime, per aver avvelenato con del solfato di tallio acquistato su internet i suoi familiari, uccidendo i nonni paterni e una zia. “L’ho fatto per punire soggetti impuri”, disse dopo l’arresto avvenuto nel dicembre 2017.
La tesi esposta nella perizi..

L’articolo Monza, avvelenò e uccise nonni e zia con il tallio: assolto Mattia Del Zotto perché “era incapace di intendere e di volere” proviene da Playhitmusic.


Source: playhitmusic

Monza, avvelenò e uccise nonni e zia con il tallio: assolto Mattia Del Zotto perché “era incapace di intendere e di volere”

Article Tags:
Article Categories:
Dall' Italia e dal Mondo

Comments are closed.