Gen 25, 2020
27 Views
Commenti disabilitati su MotoGP, duro attacco di un ex centauro australiano a Valentino Rossi e Marquez

MotoGP, duro attacco di un ex centauro australiano a Valentino Rossi e Marquez

Written by

MotoGP, duro attacco di un ex centauro australiano a Valentino Rossi e Marquez

In vista del Mondiale MotoGP 2020, spunta una nuova polemica. L’ex centauro australiano Anthony West combatte da tempo contro la FIM, la Federazione Internazionale di Motociclismo, ma stavolta tira in ballo anche Valentino Rossi e Marc Marquez. Tutto iniziò quando venne sospeso per doping nel 2012, all’epoca correva in Moto2. Dopo il Gran Premio di Francia fu trovato positivo alla metilexaneamina, gli venne tolto il settimo posto ottenuto in gara e comminata una squalifica di un mese. Ritornato in pista passò in Superbike nel 2016, due anni dopo alla Supersport e nel 2018 nuova squalifica per un presunto caso di doping. Dal 2019, nonostante la sospensione della FIM, il trasferimento nel campionato Brasiliano Superbike, ma nel mese di giugno, costretto alle dimissioni, annunciò il ritiro dalle competizioni motociclistiche, appunto in aspra polemica con la FIM.

Le accuse di West. A distanza di mesi, il pilota australiano torna ad alzare un polverone e stavolta lo fa anche contro Marc Marquez e Valentino Rossi, a suo dire entrambi rei di aver vinto in passato con alcuni tranelli intessuti tra le alte sfere. L’attacco di Anthony West alla FIM: “Queste persone corrotte sono fuori controllo e vogliono distruggermi. Ho corso in Brasile un campionato che non era affiliato alla FIM. Ora inventano le proprie regole come se avessero il controllo su di me. Odio la vita com’è e stavo cercando di fare del mio meglio per guadagnare qualcosa. Cacciato da casa da mio padre. Non ho soldi. E non riesco a trovare un lavoro dignitoso poiché tutto quello che ho fatto nella mia vita è stato sprecare il mio tempo a correre in moto. Che perdente sono!”.

E poi l’attacco a Marquez e Rossi. L’ex pilota australiano lancia dure accuse anche contro il fenomeno di Cervera: “Hanno permesso a Marc Marquez di vincere un campionato Moto2 consentendogli di barare con la sua centralina. Quando la squadra di Tom Luthi è andata a lamentarsi gli hanno risposto che la Spagna aveva bisogno di un nuovo campione. Dovevano accettare il 2° altrimenti non avrebbero gareggiato l’anno prossimo”. Infine, sul Dottore: “Hanno permesso a Rossi di vincere nella 500cc dandogli pneumatici speciali realizzati per le piste su cui correva. Tutto ciò che vedi è falso e controllato. Non credere a tutto ciò che vedi. Controllano chi vince le gare e chi no. Sono così fottutamente arrabbiato. Ho altre 100 storie come queste da raccontare. Mi arrendo. Avevo programmato di tornare a correre a settembre. Io odio la vita. Fottiti di nuovo FIM”.

In vista del Mondiale MotoGP 2020, spunta una nuova polemica. L’ex centauro australiano Anthony West combatte da tempo contro la FIM, la Federazione Internazionale di Motociclismo, ma stavolta tira in ballo anche Valentino Rossi e Marc Marquez. Tutto iniziò quando venne sospeso per doping nel …

Fabio Camillacci

Article Categories:
News da web

Comments are closed.