offerte.cpsPromo.sales.giulietta
Giu 14, 2019
27 Views
Commenti disabilitati su ‘Ndrangheta: arrestato il super-ricercato Giuseppe Cortese, era di “passaggio” in Francia
0 0

‘Ndrangheta: arrestato il super-ricercato Giuseppe Cortese, era di “passaggio” in Francia

Written by
TS trade ingrosso intimo calze e pignami per uomo donna e bambino in Calabria

‘Ndrangheta: arrestato il super-ricercato Giuseppe Cortese, era di “passaggio” in Francia

È finita in Francia, precisamente a Macon, la fuga del super-ricercato affiliato della ‘ndrangheta calabrese, Giuseppe Cortese, di 53 anni. Le squadre dell’Ufficio centrale della polizia per la lotta al crimine organizzato(Oclco) di Parigi, su disposizione della Polizia italiana, sono riuscite a far scattare le manette ieri mattina all’uscita di un albergo di Macon dove Cortese – colpito da un mandato d’arresto europeo insieme ad altre 31 persone, componenti di una rete specializzata nell’importazione di coca colombiana – si trovava in compagnia di un’altra persona e si stava dirigendo verso la sua Porsche 911. Secondo le informazioni trapelate, il 53enne si trovava solo di passaggio in Francia poiché la meta era la Svizzera. L’arresto si sarebbe svolto nella massima segretezza per ingannare gli informatori della ‘Ndrangheta. Cortese è stato trasferito questa mattina alla procura generale di Digione e verrà adesso incarcerato in Francia e consegnato alle autorità italiane entro i prossimi quaranta giorni.
È finita in Francia, precisamente a Macon, la fuga del super-ricercato affiliato della ‘ndrangheta calabrese, Giuseppe Cortese, di 53 anni. Le squadre dell’Ufficio centrale della polizia per la lotta al crimine organizzato(Oclco) di Parigi, su disposizione della Polizia italiana, sono riuscite a far scattare le manette ieri mattina all’uscita di un albergo di Macon dove Cortese – colpito da un mandato d’arresto europeo insieme ad altre 31 persone, componenti di una rete specializzata nell’importazione di coca colombiana – si trovava in compagnia di un’altra persona e si stava dirigendo verso la sua Porsche 911. Secondo le informazioni trapelate, il 53enne si trovava solo di passaggio in Francia poiché la meta era la Svizzera. L’arresto si sarebbe svolto nella massima segretezza per ingannare gli informatori della ‘Ndrangheta. Cortese è stato trasferito questa mattina alla procura generale di Digione e verrà adesso incarcerato in Francia e consegnato alle autorità italiane entro i prossimi quaranta giorni.

Article Categories:
In Calabria
Circosta Auto

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: