Un ritorno degli uffici amministrativi dell’Asp di Catanzaro nei precedenti locali dell’Asl 6 sollecitato dai consiglieri di maggioranza

Un ritorno degli uffici amministrativi dell’Asp di Catanzaro nei precedenti locali dell’Asl 6 sollecitato dai consiglieri di maggioranza
amministrativi asp lamezia

A più di una settimana dalla delibera del 23 giugno con cui la commissione prefettizia dell’ASP di Catanzaro ha definito l’atto di indirizzo sugli immobili in uso all’Azienda Sanitaria, i consiglieri comunali lametini di maggioranza lamentano che «più volte ed a più voci, infatti, è stato segnalato che a Lamezia Terme erano disponibili ampi locali di proprietà e che l’intero padiglione presente all’interno del perimetro ospedaliero, dedicato agli uffici amministrativi dell’ex ASL 6 di Lamezia Terme fosse quasi completamente vuoto proprio a seguito dell’accorpamento che aveva comportato la perdita degli uffici della Direzione Generale e di altre strutture amministrative».

Per tale ragione si rimarca che «numerosi sono gli spazi disponibili non solo all’interno del complesso ospedaliero nello stabile destinato agli uffici amministrativi, ma anche nel vecchio ospedale, oggi sotto utilizzato e che potrebbe essere ristrutturato con piccoli interventi per essere adeguato alle esigenze dell’Azienda, insieme ad un altro immobile sede in precedenza dei Servizi Veterinari, anche questo attualmente inutilizzato».

Si ritiene inoltre che «l’ospedale Spoke di Lamezia Terme, all’interno dell’azienda sanitaria di Catanzaro, rappresenta certamente la struttura che assorbe di gran lunga più risorse non solo economiche ma anche umane, per cui appare coerente che le strutture amministrative, nevralgiche per il buon funzionamento dei servizi, possano essere allocate nelle sue immediate vicinanze».